AVVISO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE - DOTE INFANZIA - PROROGA SCADENZA 08.05.2020 ORE 18.00 - Ambito Territoriale di Monza

archivio notizie - Ambito Territoriale di Monza

AVVISO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE - DOTE INFANZIA - PROROGA SCADENZA 08.05.2020 ORE 18.00

 
AVVISO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE - DOTE INFANZIA - PROROGA SCADENZA 08.05.2020 ORE 18.00
Col presente Avviso l'Ambito Territoriale di Monza (comprendente i Comuni di Brugherio, Monza e Villasanta) intende individuare soggetti che si candidino ad offrire servizi a supporto delle competenze genitoriali e dell'aumento del benessere del bambino al fine di costituire l’elenco di cui all’allegato A della DGR 2599/2019 punto “2a” - Bonus Servizi nell’ambito dell’iniziativa “Dote infanzia”.
 
L’iniziativa sperimentale, che individua quale target i minori che nell’anno 2020 compiono l’eta di 4 anni, ha l’obiettivo di prevenire e contrastare le condizioni di vulnerabilita economica e sociale delle famiglie intervenendo sul minori nella fase prescolare attraverso l’offerta di beni e servizi per lo sviluppo cognitivo e socio-emotivo det bambini.
La linea di azione “Bonus servizi prevede le seguenti tipologie di servizi:
  1. servizi di consulenza, anche a domicilio, sulla gestione e l’educazione del Dambino;
  2. attività ludiche e artistico-creative per lo sviluppo socio-emotivo e cognitivo del minore (“gioco intelligente”) e per favorire il legame e la relazione supportiva genitore-bambino o caregiverDambino;
  3. attività ludiche in ambito creativo, musicale e sportivo:
  4. attività per il contatto con le lingue straniere e l’apprendimento linguistico precoce.

Per tutte le informazioni scaricare i documenti allegati.


Aggiornamenti e chiarimenti da parte di Regione Lombardia

 

  • Per "sede operativa" si intende la sede operativa propriamente detta: solo i luoghi dove viene effettivamente svolta l'attività; nel caso di impresa quelli regolarmente comunicati alla Camera di Commercio. Questo vale ovviamente per i servizi offerti in sede, non per le prestazioni rese al domicilio. Per questi servizi l'operatore dovrà indicare il Comune dove vuole offrire il servizio (quindi dove si rende disponibile a raggiungere il beneficiario) ripetendo per ogni riga il servizio, indicando "a domicilio" in sede operativa e lasciando vuoto il campo indirizzo.
  • con riguardo al punto della manifestazione di interesse dove ci recita "nel caso in cui l'ente che presenta la domanda abbia più sedi operative la domanda deve essere presentata una sola volta presso l'Ambito di riferimento della propria sede legale, indicando tutte le sedi operative presso le quali si intende offrire il servizio" si precisa che la stessa è stata pensata come facilitazione per gli enti con molte sedi operative, ma qualora un ipotetico ente presentasse più domande non c'è ragione di escluderlo o penalizzarlo; non è stata invece effettivamente chiarita la situazione in cui l'ente abbia sede legale in altra regione ma sede operativa in Regione Lombardia; in questo caso l'ente potrà presentare domanda in ognuno degli ambiti presso cui ha le sedi operative dove vuole svolgere i servizi.

 


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (206 valutazioni)