SERVIZIO DI TELEASSISTENZA - Ambito Territoriale di Monza

archivio notizie - Ambito Territoriale di Monza

SERVIZIO DI TELEASSISTENZA

 

Il Servizio di teleassistenza è volto ad assicurare un intervento immediato a fronte di qualsiasi emergenza, attraverso un sistema di gestione delle richieste di aiuto inviate dai soggetti assistiti, tramite dispositivi telematici e relativo inoltro della richiesta ai referenti indicati nella mappa di soccorso.

ll servizio di teleassistenza è finalizzato a favorire la permanenza della persona nel proprio contesto abitativo ed è concepito per rilevare in tempo reale, 24 ore su 24, le situazioni di emergenza che si possono verificare presso il domicilio dell’assistito, al fine di consentirne la gestione da remoto attraverso l’attivazione tempestiva delle forme più idonee di soccorso e/o di assistenza: avviso dei familiari, vicini, operatori di pronto intervento, 118.

Il servizio è volto a sostenere chi vuole vivere sicuro e protetto nella propria casa ed è rivolto alle persone con bisogni socio-sanitari, in particolare, persone sole, anziane o diversamente abili.

Comprende le seguenti prestazioni principali:

a) La raccolta presso l’utente di tutti i dati necessari a costituire un elenco personalizzato degli aiuti e dei soccorsi appropriati alla sua situazione:

  • dati anagrafici e situazione sociale dell’utente e degli eventuali conviventi;
  • sintesi dei dati sanitari forniti dall’utente;
  • soccorritori da chiamare per primi (amici, parenti, conoscenti, vicini e volontari) secondo l’ordine di precedenza indicato dall’utente, individuando quelli in possesso di copia delle chiavi dell’abitazione;
  • soccorritori professionalmente preposti (ambulanza, medico di base, medico di fiducia, guardia medica, vigili del fuoco, Servizi interzonali ed istituzionali di competenza);
  • dati utili per individuare rapidamente l’abitazione dell’utente ed accedervi in caso di emergenza;
  • eventuali altri dati ritenuti necessari.

b) La gestione delle segnalazioni di emergenza:

Se l’utente invierà un “segnale di emergenza”, gli operatori dell’ente gestore prendono immediatamente contatto con lui mettendo in funzione il viva voce o attraverso il telefono, per acquisire notizie sulla natura dell’emergenza.

Se la comunicazione con l’utente è possibile, gli operatori della centrale operativa attivano l’intervento idoneo, parlando direttamente con lui e garantire - in caso di intervento di emergenza - un contatto costante a voce con l’utente, fino all’arrivo dei soccorsi.

Se l’utente non risponde o non è in grado di gestire il colloquio telefonico, gli operatori contattano i soccorritori che dovranno essere avvertiti per primi, secondo le precedenze indicate nel suo elenco personalizzato, dal quale raccoglieranno anche gli elementi necessari per attivare l’intervento idoneo.

Se la gravità della situazione lo richiede, l’ente gestore attiverà gli interventi dei soccorritori professionali ed in specifico:

  • il medico di base o il presidio di guardia medica pubblica secondo gli orari in cui sono reperibili;
  • il 118, Vigili del fuoco, Forze dell’ordine, secondo le necessità;

c) il reperimento di parenti, conoscenti, Servizi Territoriali ed Organizzazioni di Volontariato, in caso di necessità;

d) la segnalazione al medico di base, ai parenti, al soccorritore amico, ai Servizi Territoriali e ai volontari al fine attivare gli interventi idonei;

e) l’effettuazione di almeno una chiamata di controllo ogni settimana, per verificare il buon funzionamento del sistema e le condizioni psicofisiche dell’assistito. In caso di necessità, su richiesta, è possibile per l’utente ricevere un numero maggiore di chiamate settimanali;

L’ente gestore fornisce in comodato d’uso gratuito agli utenti l’apparecchiatura necessaria all’espletamento del servizio.

L’apparecchiatura viene fornita (ed il servizio dovrà essere attivato) entro 7 giorni dalla richiesta di attivazione caricata sul portale internet dedicato.

L’apparecchiatura dovrà essere collegata alla linea telefonica dell’utente e potrà essere attivata a distanza con un radiocomando che trasmetta un segnale di emergenza alle centrali operative dei soggetti accreditati.

La manutenzione dell’apparecchiatura è a carico dell’ente gestore. In caso di guasto, mancato o difettoso funzionamento dell’apparecchiatura, l’ente gestore si impegna, entro 1 giorno lavorativo dalla segnalazione, alla riparazione o alla sostituzione dell’apparecchiatura stessa a titolo gratuito.

Alla cessazione del servizio, l’apparecchiatura ritornerà alla società proprietaria a cura e spese della stessa e l’utente dovrà immediatamente permettere all’ente gestore il ritiro dell’apparecchiatura che dovrà essere completa e funzionante in ogni parte.

L’utente non sarà soggetto a spese di traffico telefonico per il servizio.

Tutte le chiamate telefoniche e gli allarmi effettuati non hanno costi per l’utente.

Dove presentare la domanda?

La domanda è da presentarsi presso i Servizi Sociali di residenza.

La quota di compartecipazione alla spesa va in base all'ISEE. Costo massimo per utente a mese: 16,00€ più iva.

Ente fornitore:  ALTHEA Italia Spa, Viale Alexandre Gustave Eiffel n. 13, 00148 ROMA - CF 01244670335

 

 


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (1516 valutazioni)